Contatto:

antonella@chiocciolinacreativa.it



 

SCHEMA BASE PER INCASTONATURA AL PEYOTE DI UNO SWAROSKI RIVOLI D 14 MM CON COPERTURA SUL RETRO










Questa pagina nasce dall'esigenza di rivestire a peyote il retro di un cabochon rivoli swarovski sia per non far vedere il film di metallo che c'è sul retro, sia per protegere meglio il cristallo stesso da eventuali graffi. Quando si ingabbia un cristallo a peyote normalmente si fa una fascetta che aggrappa il cristallo lungo il bordo lasciando scoperto sia il davanti che va decorato, sia il retro. A me personalmente non da fastidio vedere il retro del cristallo "scoperto", però in effetti ci sono rimasta male quando la prima volta che ho visto un ciondolo swarovski rivestito e bellissimo: voltandolo sul retro mi sarei aspettata (nella mia ignoranza in materia) di vedere il cristallo brillare così come era sul davanti, mentre ovviamente non è così, ma ho visto la stessa reazione in più di qualche persona che ammiravano questi bei ciondoli e poi automaticamente "declassavano" tutta la fatica fatta perchè il retro a confronto era brutto a vedersi, soprattutto se si tratta di orecchini , che restando appesi all'orecchio, puntualmente si girano facendo vedere il retro.

Quindi ho sviluppato un semplicissimo schema molto rapido per preparare la base dell'incastonatura di un rivoli da 14 mm (inserirò poi le variazioni anche per le altre grandezze) generica, in modo da sfruttarla poi per qualunque modello di decorazione si voglia fare. Ovviamente i colori che ho usato sono solo indicativi, si possono alternare nei modi che più piacciono.

Occorrente:

  • 36 delica color oro
  • Rocailles 15/0 oro
  • Rocailes 11/0 oro
  • Cristallo Rivoli Swarovski da 14 mm color Zaffiro

 

1

2

3

4

6

7

8

9

10

 

Esecuzione:

1-Preparare un cerchietto di filo da 36 delica, lavorarlo peyote circolare pari inserendo altre 18 delica e poi fare due giri di Rocailles 15/0 (quindi inserire 18 Rocailles + altre 18 Rocailles). (fig 1)

2-Nel giro successivo inserire le Rocailes 15/0 negli spazi vuoti del giro precedente, però solo uno spazio si e uno no: quindi inserire una Roc,rientrare della rocaille di base e poi passare direttamente alla roc successiva del giro di base in modo da stringere il giro, ripetere questa sequenza fino a completare il giro che adesso avrà 9 punte invece di 18 (fig 2).

3-Passare una Rocaille 11/0 tra tutte le 9 punte (fig3)

4-Fare un giro inserendo una Rocailles 15/0 tra le punte (fig4)

5-Ora siamo quasi alla chiusura del cappuccetto. Uscire dalla punta più vicina, inserire 3 Roc15/0 ed entrare nella perlina di base adiacente: si forma il classico picot a tre perline, ora passare con l'ago attraverso la perlina base successiva senza fare picot. Se adesso andassi avanti in modo simmetrico fino a chiusura del giro , otterrei 4 picot, solo che in questo caso non si riuscirebbe a chiudere la coppettina in modo omogeneo, farebbe "la punta", quindi si introduce una piccola anomalia in questo ultimo giro, basta seguire lo schema grafico : picot- saltare-saltare-picot-saltare-saltare-picot-saltare (fig 5)

6-Ottengo così i miei tre picot (fig 6)

7-Uscire con l'ago su una delle punte di un picot e unire i vertici di tutti e tre i picot con un giro di filo per chiudere la coppettina, ripassare il filo per irrobustire gli ultimi passaggi (fig 7)

8-Ora abbiamo fatto il retro, possiamo poggiarvi sopra il nostro cristallo (fig 8)

9-Portare il filo sul giro di delica che circonda il davanti del cristallo e inserire una ricaillese da 15/0 tra una perlina base e l'altra (quindi altre 18 Rocailles). (fig 9)

10-A questo punto vedendo la figura 10 si vede come si presenta ora il cristallo: l'ingabbiatura di base è pronta, ma per fissarlo realmente ci vuole almeno un altro giro di Rocailles da 15/0 sulla parte davanti che così stringono bene il tutto, in questo modo ottengo il modello classico di cristallo incastonato, solo che io preferisco fermarmi qui, perchè da ora in poi le modalità di ingabbiatura possono variare da uno schema all'altro, mentre fino ad ora tutti i passaggi fatti sono generali e da ripetere sempre indipendentemente dallo schema che si vuole seguire.

Ciao alla prossima!!

Ultimo aggiornamento pagina : 08 Gennaio 2013

torna all'indice dei lavori con perle e cristalli>>